Docente: Orioldo MARSON

Ore settimanali: 2 (I semestre) + 3 (II semestre)

Ore totali: 60

ECTS 9

Obiettivi

La teologia fondamentale si propone di mostrare la credibilità e la significatività della rivelazione cristiana. In confronto continuo con il contesto culturale e religioso, evidenzia la ragionevolezza intrinseca alla rivelazione, e dunque la concreta possibilità della fede, la sua bellezza e il suo valore di senso e di conoscenza per l’esistenza, in quanto accessibile e comunicabile anche al di fuori dell’esperienza credente.

Contenuti

  1.  Teologia Fondamentale: identit. e struttura
  2.  Credere in Dio e dire Dio oggi
    • In dialogo con la cultura del nostro tempo
    • L’ateismo dei secoli XIX e XX (richiami)
    • La riflessione ecclesiale di fronte all’agnosticismo e all’ateismo
    • La proposta della ragione illuminata dalla fede
    • Le “prove” tradizionali dell’esistenza di Dio
    • Vie e percorsi della teologia e dell’esperienza ieri e oggi
    • Il male e l’‘impotenza’ di Dio
  3. Dio si dona e si rivela
    • La Rivelazione di Dio nella storia della teologia
    • La Costituzione Dei Verbum
  4. Gesù Cristo: mediatore e pienezza della rivelazione di Dio
    • La storia di Ges.
    • Il Gesù della storia e il Cristo della fede
    • La cristologia di Ges., fondamento della fede e della cristologia
  5. La risposta dell’uomo al dono di Dio: la fede e l’esperienza ecclesiale

Metodo

Le lezioni frontali saranno accompagnate dal continuo confronto dialogico. L’esame si svolger. in forma orale sul percorso svolto e su due testi concordati.

Bibliografia

F. Ardusso, Imparare a credere. Le ragioni della fede cristiana, Paoline, Milano 1992.

A. Toniolo, Cristianesimo e verità. Corso di teologia fondamentale, Messaggero, Padova 2004.

H. Küng, Dio esiste?, Mondadori, Milano 1979.

Dispense a cura del docente.